Informazioni Rubriche Risorse Community Servizi
  Primi passi
 
 
 
  Edificazione
 
 
 
 
 
 
 
 
  Area utenti
 
 
 
Userid
Password
Ricorda dati   
Le meditazioni di eVangelo

Afflizione e gloria (2 Tessalonicesi 1:1-12 )


di RED
Trascritto da eVangelo

Questi pochi versetti della seconda epistola ai Tessalonicesi sono sufficienti a inquadrare i fatti essenziali della vita cristiana. Essa inizia con la separazione dal mondo e anche da quelle «chiese» in cui il Cristo non è accettato perché si tende ad amare di più se stessi, le tradizioni umano- religiose, gli onori mondani che non la verità.

La Chiesa afflitta per la sua fede si identifica col suo Signore, viene grandemente fortificata, passa per un processo di purificazione, risplende a coloro che giacciono nelle tenebre del peccato e della morte, attira anime alla salvezza, manifesta la potenza di Dio nell'esercizio dei carismi, è pronta ad incontrare il Cristo che viene. Si cade nell'equivoco quando si scambia «l'ingrassamento» di certe chiese per prosperità spirituale. La prosperità materiale conduce facilmente alla miseria spirituale.

Il Signore è più presente che mai e vivo fra i suoi credenti quando questi rivivono la sua esperienza terrena. Scacciato da tutti, fu disponibile per tutti. Odiato, amò. Maledetto, benedisse. Accusato di fare il male, produsse il bene. Minacciato di morte e infine condannato a morte, donò vita. Offeso, perdonò. Scacciò i demoni che tormentano gli uomini. Donò la pace. Guarì tutti gli infermi. Risuscitò per la giustificazione dei Suoi credenti. Tornerà dal cielo per loro e «per far vendetta di coloro che non ubbidiscono al Vangelo». Se Cristo è resuscitato per la nostra giustificazione, noi risuscitando, proclameremo la Sua giustizia. Il quadro della vera Chiesa si completa con la manifestazione del Signore nei Suoi credenti: «... verrà per essere in quel giorno glorificato nei suoi santi e ammirato in tutti quelli che hanno creduto...»

Il mondo vedrà Cristo in noi! È un fatto misterioso, ma fin d'ora meraviglioso, però ... come Paolo si gloriava nelle chiese di Dio della costanza e fede dei Tessalonicesi, nonostante tutte le afflizioni da essi subite, così il Signore deve potersi gloriare della nostra fedeltà nelle avversità, fedeltà nel servizio, costanza nell'amore, della donazione di tutto noi stessi per la Sua causa. Afflizione e gloria: la prima dura un momento, la seconda è eterna!


Data: 17/10/2002
Visite: 3372
    


Contatta l'autore Invia a un amico Versione PDF stampabile
  Commenti relativi al documento

  Nessun commento

   
Altri documenti d'interesse nella stessa sezione

FEDELTA' PREMIATA
50.gif
05/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (201).jpg
Numeri 26:41-65 Come era avvenuto per il primo censimento, i Leviti furono contati separatamente rispetto al rimanente del popolo. In ques ...
aa.vv.
eVangelo
10533 dal 05/05/2009
?operazione=visualizza&id=1131&filtro=
CON GESU' SULLA STRADA DELLA SOFFERENZA
50.gif
04/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (6).jpg
Marco 10:32-45 In questo brano suggestivo ci sembra quasi di vedere Gesù che sta camminando da Gerico in direzione di Gerusalemme. Sarebbe ...
aa.vv.
eVangelo
15296 dal 04/05/2009
?operazione=visualizza&id=1130&filtro=
IL CENSIMENTO
50.gif
03/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (180).jpg
Numeri 26:1-40 Il primo censimento ordinato da Dio aveva lo scopo di stimare il potenziale bellico di Israele e Mosè vi mise mano poco dopo ...
aa.vv.
eVangelo
7712 dal 03/05/2009
?operazione=visualizza&id=1129&filtro=
CINA QUESTIONE DI PRIORITA'
50.gif
02/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (25).jpg
Marco 10:17-31 Ecco un'altra persona oggetto dell'amore e delle attenzioni di Cristo. Il giovane ricco si accosta al Signore desideroso di ...
aa.vv.
eVangelo
7576 dal 02/05/2009
?operazione=visualizza&id=1128&filtro=
© 2002-2024 eVangelo. Tutti i diritti riservati