Informazioni Rubriche Risorse Community Servizi
  Primi passi
 
 
 
  Edificazione
 
 
 
 
 
 
 
 
  Area utenti
 
 
 
Userid
Password
Ricorda dati   
Le meditazioni di eVangelo

L'opera di Dio


di aa.vv.
Trascritto da eVangelo

"Nondimeno, o Eterno, tu sei nostro padre; noi siamo l'argilla; tu, colui che ci formi; e noi siam tutti l'opera delle tue mani"

(Isaia 64:8)

L'arte del vasaio è una delle più antiche del mondo, e i suoi metodi, con il passare del tempo, sono cambiati assai poco. Geremia, come del resto Isaia, ne fanno accenno (cfr. Ger. 18:1-4). Mentre il profeta stava osservando, il vasaio prese un pezzo di argilla bagnata da una zolla che stava al suo fianco, la mise sulla ruota, ed iniziò a plasmarla secondo la foggia che aveva in mente. Mentre la completava, l'argilla prendeva forma sotto le sue mani, alcune parti cadevano per terra, ed altre sulla ruota. Con grande sorpresa di Geremia, il vasaio non gettava via i frammenti d'argilla, ma li raccoglieva, e li trasformava nuovamente in un altro vaso. Questo è ciò che Dio fa ancora oggi. Il maestro vasaio è nostro padre, "Nondimeno, o Eterno, tu sei nostro padre". Alcuni di coloro che leggono queste parole sono anche genitori. Hanno sperimentato personalmente la gioia di essere genitori, da quando il loro figlio è stato messo tra le loro braccia per la prima volta. In quel momento una nuova passione è nata nel loro cuore, insieme a nuovi propositi. Proteggere, difendere, educare, aiutare, amare e insegnare ad amare; tutto è racchiuso in quel primo abbraccio. Il fatto che il bimbo sia del tutto indifeso rappresenta uno stimolo fondamentale per un padre e una madre. Le preghiere che si offrono trovano un eco nel cuore di Dio, dal quale si diffondono.

Se il Signore ha messo questi sentimenti nel cuore umano, può Egli non possederne il modello originale nel Suo cuore? Per un momento non pensare a te come a un figlio, ma a Dio come tuo Padre. Il tuo spirito è stato originato dal Padre

degli Spiriti. Tu fosti chiamato all'esistenza per mezzo della Sua parola. Tu porti impresso nella tua natura qualche pensiero o proposito che Egli desiderava generare proprio in te. Non pensi quindi che Dio sia consapevole della responsabilità di perfezionare quello che ti riguarda così da vicino? Naturalmente puoi opporti a Lui, come l'argilla deturpata nella mano del vasaio. Puoi viaggiare in un paese lontano e sprecare malamente gli anni in cui ricevesti una preziosa formazione. Ma se permetti al Sommo Vasaio e Padre di operare la Sua volontà, lasciandoti ammaestrare, e applicandoti alla Parola e alla preghiera, scoprirai, come Isaia, che le cose che occhio non ha visto, né orecchio ha udito sono le cose che Egli ha preparato per coloro che sperano in Lui.


Data: 25/05/2007
Visite: 2635
    


Contatta l'autore Invia a un amico Versione PDF stampabile
  Commenti relativi al documento

  Nessun commento

   
Altri documenti d'interesse nella stessa sezione

FEDELTA' PREMIATA
50.gif
05/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (94).jpg
Numeri 26:41-65 Come era avvenuto per il primo censimento, i Leviti furono contati separatamente rispetto al rimanente del popolo. In ques ...
aa.vv.
eVangelo
10557 dal 05/05/2009
?operazione=visualizza&id=1131&filtro=
CON GESU' SULLA STRADA DELLA SOFFERENZA
50.gif
04/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (54).jpg
Marco 10:32-45 In questo brano suggestivo ci sembra quasi di vedere Gesù che sta camminando da Gerico in direzione di Gerusalemme. Sarebbe ...
aa.vv.
eVangelo
15324 dal 04/05/2009
?operazione=visualizza&id=1130&filtro=
IL CENSIMENTO
50.gif
03/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (17).jpg
Numeri 26:1-40 Il primo censimento ordinato da Dio aveva lo scopo di stimare il potenziale bellico di Israele e Mosè vi mise mano poco dopo ...
aa.vv.
eVangelo
7741 dal 03/05/2009
?operazione=visualizza&id=1129&filtro=
CINA QUESTIONE DI PRIORITA'
50.gif
02/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (73).jpg
Marco 10:17-31 Ecco un'altra persona oggetto dell'amore e delle attenzioni di Cristo. Il giovane ricco si accosta al Signore desideroso di ...
aa.vv.
eVangelo
7608 dal 02/05/2009
?operazione=visualizza&id=1128&filtro=
© 2002-2024 eVangelo. Tutti i diritti riservati