Informazioni Rubriche Risorse Community Servizi
  Primi passi
 
 
 
  Edificazione
 
 
 
 
 
 
 
 
  Area utenti
 
 
 
Userid
Password
Ricorda dati   
Le meditazioni di eVangelo

Il regno che viene


di aa.vv.
Trascritto da eVangelo

"Eppure, dirà, io ho stabilito il mio re sopra Sion, monte della mia santità. Beati tutti quelli che confidano in lui!" (Salmo 2:6, 12)

Il fondamento di questo stupendo Salmo è il Regno di Cristo. Nessun Re della discendenza di Davide seppe realizzare il suo ideale sublime, ma la mente di chi lo canta corre prontamente al Regno del Messia, di cui si fa cenno nel Nuovo Testamento (cfr. Atti 13:33; Ebrei 1:5).

Ci sono quattro strofe di tre versi ciascuna. Nei w 1-3 si parla delle nazioni che si ritrovano insieme e preparano una rivolta. Tramano una grande cospirazione contro l'autorità di Yahwèh, esercitata per mezzo del Messia.

Nei vv. 4-6, attraverso una coraggiosa metafora, l'assurdità della ribellione umana appare in tutta la sua chiarezza; ma la beffa dell'Altissimo non è in contraddizione con le lacrime e con le sofferenze di Gesù, quando, osservando Gerusalemme, piange amaramente su di lei. L'estenuante resistenza dell'uomo non potrà mai mutare il proposito divino. Il martello non può rompere l'incudine! Nei vv. 7-9, l'Unto di Dio rivela la Sua relazione con l'Altissimo, e proclama il dominio universale. La figliolanza divina è un fatto eterno, ma fu confermato dalla risurrezione (cfr. Rom. 1:3, 4). Quando lasciò la terra per ascendere al Suo Trono, il nostro Salvatore dichiarò che tutta la potenza Gli era stata affidata, tanto in cielo che sulla terra. Il Suo Regno è fondato, non soltanto sulla gloria e sull'essenza della Sua Deità, ma anche sulle Sue sofferenze e sul Suo sacrificio. "Abbassò se stesso, facendosi ubbidiente fino alla morte, e alla morte della croce ed è perciò che Dio lo ha sovranamente innalzato".

Nei vv. 10-12, il salmista esorta i ribelli ad accettare le conclusioni cui dovrebbe indurli il buon senso. È una follia pensare di opporsi al piano di Dio. Bacia la mano di Gesù tesa verso di te con amore e perdono, e cerca rifugio in Lui dall'ira a venire, prendendo le distanze dai disubbidienti (cfr. Ap. 6:16, 17).


Data: 29/07/2007
Visite: 2266
    


Contatta l'autore Invia a un amico Versione PDF stampabile
  Commenti relativi al documento

  Nessun commento

   
Altri documenti d'interesse nella stessa sezione

FEDELTA' PREMIATA
50.gif
05/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (83).jpg
Numeri 26:41-65 Come era avvenuto per il primo censimento, i Leviti furono contati separatamente rispetto al rimanente del popolo. In ques ...
aa.vv.
eVangelo
9618 dal 05/05/2009
?operazione=visualizza&id=1131&filtro=
CON GESU' SULLA STRADA DELLA SOFFERENZA
50.gif
04/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (43).jpg
Marco 10:32-45 In questo brano suggestivo ci sembra quasi di vedere Gesù che sta camminando da Gerico in direzione di Gerusalemme. Sarebbe ...
aa.vv.
eVangelo
14308 dal 04/05/2009
?operazione=visualizza&id=1130&filtro=
IL CENSIMENTO
50.gif
03/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (6).jpg
Numeri 26:1-40 Il primo censimento ordinato da Dio aveva lo scopo di stimare il potenziale bellico di Israele e Mosè vi mise mano poco dopo ...
aa.vv.
eVangelo
6825 dal 03/05/2009
?operazione=visualizza&id=1129&filtro=
CINA QUESTIONE DI PRIORITA'
50.gif
02/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (119).jpg
Marco 10:17-31 Ecco un'altra persona oggetto dell'amore e delle attenzioni di Cristo. Il giovane ricco si accosta al Signore desideroso di ...
aa.vv.
eVangelo
6721 dal 02/05/2009
?operazione=visualizza&id=1128&filtro=
© 2002-2022 eVangelo. Tutti i diritti riservati