Informazioni Rubriche Risorse Community Servizi
  Primi passi
 
 
 
  Edificazione
 
 
 
 
 
 
 
 
  Area utenti
 
 
 
Userid
Password
Ricorda dati   
Le meditazioni di eVangelo

Totale dipendenza (Isaia 55)


di aa.vv.
Trascritto da eVangelo

Generalmente un paziente non rifiuta "l'invito" a farsi curare. Una prima e superficiale visita del medico condotto spingerà il paziente a compiere degli esami più approfonditi. Una seconda visita specialistica, più accurata, lo inviterà a trattenersi in ospedale. Colui che accetta questo invito e le terapie adeguate per far fronte alla sua malattia, ha speranza di ottenere la tanto agognata guarigione.

Un giorno, Qualcuno ha invitato anche noi ed in questo capitolo troviamo "l'invito per eccellenza". Colui che ci ha invitati, non soltanto conosce tutte le nostre necessità, ma ha pure provveduto una terapia, non limitata come quella medica, ma efficace per ogni nostra necessità.

L'espressione "comprate senza danaro" mette in risalto la nostra totale e continua dipendenza da Colui che ci invita continuamente e non solo per ricevere la salvezza eterna. Sebbene ora possiamo essere considerati "fuori pericolo", il credente deve periodicamente sottoporsi a "visite di controllo". Questa precauzione lo preserverà da possibili ricadute. Dobbiamo anche noi, in qualità di pazienti guariti dal peccato, tornare frequentemente a Colui che ci ha dato la guarigione, per avere da Lui le indicazioni e la forza per mantenerci sani. Se il ciclo dell'acqua produce frutto nella sua continuità, non diversamente la nostra comunione con Lui porterà frutto, se sarà fondata su un rapporto quotidiano. Abbiamo bisogno di venire a Lui per veder realizzate le nostre vitali necessità. L'invito del Signore è forse meno importante di quello di un medico?

Allora perché Egli deve ripetere continuamente un invito che il più delle volte rimane inascoltato?

Accettiamo il Suo invito, andiamo a Lui giornalmente per ricevere ciò di cui abbiamo bisogno; non costa nulla!

"Se uno ode la mia voce, ed apre la porta, io entrerò da lui e cenerò con lui ed egli con me" (1).

1) Apocalisse 3:20


Data: 01/12/2005
Visite: 2729
    


Contatta l'autore Invia a un amico Versione PDF stampabile
  Commenti relativi al documento

  Nessun commento

   
Altri documenti d'interesse nella stessa sezione

FEDELTA' PREMIATA
50.gif
05/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (33).jpg
Numeri 26:41-65 Come era avvenuto per il primo censimento, i Leviti furono contati separatamente rispetto al rimanente del popolo. In ques ...
aa.vv.
eVangelo
9173 dal 05/05/2009
?operazione=visualizza&id=1131&filtro=
CON GESU' SULLA STRADA DELLA SOFFERENZA
50.gif
04/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (205).jpg
Marco 10:32-45 In questo brano suggestivo ci sembra quasi di vedere Gesù che sta camminando da Gerico in direzione di Gerusalemme. Sarebbe ...
aa.vv.
eVangelo
13857 dal 04/05/2009
?operazione=visualizza&id=1130&filtro=
IL CENSIMENTO
50.gif
03/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (168).jpg
Numeri 26:1-40 Il primo censimento ordinato da Dio aveva lo scopo di stimare il potenziale bellico di Israele e Mosè vi mise mano poco dopo ...
aa.vv.
eVangelo
6431 dal 03/05/2009
?operazione=visualizza&id=1129&filtro=
CINA QUESTIONE DI PRIORITA'
50.gif
02/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (12).jpg
Marco 10:17-31 Ecco un'altra persona oggetto dell'amore e delle attenzioni di Cristo. Il giovane ricco si accosta al Signore desideroso di ...
aa.vv.
eVangelo
6346 dal 02/05/2009
?operazione=visualizza&id=1128&filtro=
© 2002-2022 eVangelo. Tutti i diritti riservati