Informazioni Rubriche Risorse Community Servizi
  Primi passi
 
 
 
  Edificazione
 
 
 
 
 
 
 
 
  Area utenti
 
 
 
Userid
Password
Ricorda dati   
Le meditazioni di eVangelo

Invidia e comunione (Proverbi 24:1-22)


di aa.vv.
Trascritto da eVangelo

Invidiare i malvagi e desiderare la loro compagnia è la premessa di un irreparabile sviamento dalle vie del Signore. Non è, poi, così difficile essere sedotti da questi sentimenti. 1 malvagi prosperano? Non conoscono certi affanni; godono di buona salute, vivono in modo spensierato.

Per questa ragione sono cinti di superbia e coperti di violenza; hanno un cuore insensibile da cui sgorga soltanto iniquità; progettano il modo migliore per opprimere il prossimo. Parlano altezzosamente; si comportano in modo arrogante eppure riescono e realizzare sempre i loro obiettivi... non sono questi motivi sufficienti per volgersi dalla loro parte? Per bere copiosamente alla loro sorgente? Riflettiamo, si chiedono i perplessi: "Possibile che Dio sia onnisciente? Che conosca personalmente tutti e tutto?".

La loro conclusione è questa: "Ho purificato invano il mio cuore ed invano ho lavato le mie mani nell'innocenza". Nonostante tutto ogni giorno incontro delle difficoltà, ogni mattina una nuova pena si aggiunge. È vero, le cose occulte ci sono ignote, ma la Bibbia ci esorta: "Non portare invidia ai malvagi, e non desiderare di stare con loro". Infatti, che punto d'incontro vi può essere fra la giustizia e l'iniquità? Quale comunione può sussistere tra la luce e le tenebre?

I figlioli di Dio, ripongono tutta la loro affezione nei santi, poichè soltanto questa è la gente onorata con cui è possibile condividere le realtà spirituali. Chi ha gustato quanto il Signore è buono, odia la condotta degli sviati. La mentalità di chi è malvagio gli è del tutto estranea. Il vero credente sceglie bene le sue amicizie, coloro con i quali desidera avere comunione. Ecco dunque le fine dei malvagi, ecco il giorno della rovina, il momento in cui cade ogni maschera, attenti quindi a discernere le apparenze, attenti i a penetrare la realtà delle cose e a selezionare accuratamente le proprie compagnie.


Data: 18/10/2005
Visite: 2119
    


Contatta l'autore Invia a un amico Versione PDF stampabile
  Commenti relativi al documento

  Nessun commento

   
Altri documenti d'interesse nella stessa sezione

FEDELTA' PREMIATA
50.gif
05/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (197).jpg
Numeri 26:41-65 Come era avvenuto per il primo censimento, i Leviti furono contati separatamente rispetto al rimanente del popolo. In ques ...
aa.vv.
eVangelo
8427 dal 05/05/2009
?operazione=visualizza&id=1131&filtro=
CON GESU' SULLA STRADA DELLA SOFFERENZA
50.gif
04/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (158).jpg
Marco 10:32-45 In questo brano suggestivo ci sembra quasi di vedere Gesù che sta camminando da Gerico in direzione di Gerusalemme. Sarebbe ...
aa.vv.
eVangelo
12333 dal 04/05/2009
?operazione=visualizza&id=1130&filtro=
IL CENSIMENTO
50.gif
03/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (120).jpg
Numeri 26:1-40 Il primo censimento ordinato da Dio aveva lo scopo di stimare il potenziale bellico di Israele e Mosè vi mise mano poco dopo ...
aa.vv.
eVangelo
5822 dal 03/05/2009
?operazione=visualizza&id=1129&filtro=
CINA QUESTIONE DI PRIORITA'
50.gif
02/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (177).jpg
Marco 10:17-31 Ecco un'altra persona oggetto dell'amore e delle attenzioni di Cristo. Il giovane ricco si accosta al Signore desideroso di ...
aa.vv.
eVangelo
5670 dal 02/05/2009
?operazione=visualizza&id=1128&filtro=
© 2002-2020 eVangelo. Tutti i diritti riservati