Informazioni Rubriche Risorse Community Servizi
  Primi passi
 
 
 
  Edificazione
 
 
 
 
 
 
 
 
  Area utenti
 
 
 
Userid
Password
Ricorda dati   
Le meditazioni di eVangelo

Cacciamo gli stranieri! (Giosuè 16:1-10)


di GS.F.
Trascritto da eVangelo

Il territorio che cadde in sorte ai figli di Giuseppe, era un territorio con confini già ben stabiliti, ma non tanto vasto da non,poter controllare, anzi più tardi essi lamentarono che quel territorio era piccolo per la moltitudine di popolo che essi avevano, ma tuttavia non scacciarono i Cananei dal paese. i quali abitavano in Chezer.

L'episodio narrato è una lezione per ogni credente, Dio ci ha salvato in Cristo e ci ha dato una eredità ben delineata dalla Sua Parola. I confini che Dio mette dinanzi a noi sono ben precisi, ci parlano di santità, purezza, benedizione, grazia e amore. Come per i figli di Giuseppe anche noi dobbiamo scacciare dal paese, il territorio spirituale, assegnatoci dal Signore, i nemici i quali minacciano con la loro presenza la nostra esperienza in Cristo.

Stiamo ben attenti, tutte le nostre facoltà, dico tutte! Devono essere possesso dello Spirito del Signore; nessuna concessione alle aspirazioni umane, a volte giudicate legittime perché possono essere utili all'opera del Signore, come fece Saul pensando di risparmiare il meglio di ciò che il Signore gli aveva detto di distruggere. Ricordiamo che l'ubbidienza val meglio del sacrificio.

Quando permettiamo a tutti gli elementi estranei alla vita nuova in Cristo di continuare a sussistere, invece di scacciarli dai confini benedetti che Dio ha stabilito nella Sua Parola siamo in pericolo.

Attento alle ricchezze, la fama e gli onori umani. Non pensare che siano cose da poter utilizzare per la gloria di Dio, come i Cananei che furono obbligati ad essere tributari di Israele. Presto costoro influenzeranno i figli di Giuseppe al punto che anch'essi furono spinti ad imitare le loro consuetudini pagane.

Se vogliamo possedere la pace e i beni di Dio. Tutta la nostra vita deve essere il possesso dello Spirito Santo. E il suo frutto è: «Amore, allegrezza, pace, longanimità, benignità, bontà, fedeltà, dolcezza, temperanza» (1). E poter dire come il salmista: «La sorte mi è scaduta in luoghi dilettevoli una bella eredità mi è pur toccata» (2).

1) Galati 5:22

2) Salmo 16:6


Data: 19/11/2002
Visite: 3319
    


Contatta l'autore Invia a un amico Versione PDF stampabile
  Commenti relativi al documento

  Nessun commento

   
Altri documenti d'interesse nella stessa sezione

FEDELTA' PREMIATA
50.gif
05/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (60).jpg
Numeri 26:41-65 Come era avvenuto per il primo censimento, i Leviti furono contati separatamente rispetto al rimanente del popolo. In ques ...
aa.vv.
eVangelo
9619 dal 05/05/2009
?operazione=visualizza&id=1131&filtro=
CON GESU' SULLA STRADA DELLA SOFFERENZA
50.gif
04/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (21).jpg
Marco 10:32-45 In questo brano suggestivo ci sembra quasi di vedere Gesù che sta camminando da Gerico in direzione di Gerusalemme. Sarebbe ...
aa.vv.
eVangelo
14316 dal 04/05/2009
?operazione=visualizza&id=1130&filtro=
IL CENSIMENTO
50.gif
03/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (195).jpg
Numeri 26:1-40 Il primo censimento ordinato da Dio aveva lo scopo di stimare il potenziale bellico di Israele e Mosè vi mise mano poco dopo ...
aa.vv.
eVangelo
6828 dal 03/05/2009
?operazione=visualizza&id=1129&filtro=
CINA QUESTIONE DI PRIORITA'
50.gif
02/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (40).jpg
Marco 10:17-31 Ecco un'altra persona oggetto dell'amore e delle attenzioni di Cristo. Il giovane ricco si accosta al Signore desideroso di ...
aa.vv.
eVangelo
6722 dal 02/05/2009
?operazione=visualizza&id=1128&filtro=
© 2002-2022 eVangelo. Tutti i diritti riservati