Informazioni Rubriche Risorse Community Servizi
  Primi passi
 
 
 
  Edificazione
 
 
 
 
 
 
 
 
  Area utenti
 
 
 
Userid
Password
Ricorda dati   
Le meditazioni di eVangelo

La guida dello Spirito Santo (Atti 21:1-40)


di RED
Trascritto da eVangelo

Un profeta, Agabo, non si limitò a parlare da parte dello Spirito, ma ricorse ad una dimostrazione visiva di quanto sarebbe toccato a Paolo una volta giunto a Gerusalemme, e si legò mani e piedi con una cintura. Anche in quella circostanza i credenti al seguito di Paolo e quelli del luogo tentarono fino alle lacrime di convincere l'apostolo a cambiare destinazione. Ma la profezia di Agabo diceva espressamente: «…e lo metteranno nelle mani dei Gentili».

Fu questa la frase che persuase Paolo a proseguire per Gerusalemme allo scopo di servire sempre meglio il Signore. Egli non poteva dimenticare la divina chiamata, i suo drammatico incontro con «la voce» del Cristo sulla via di Damasco e le parole di Lui riferitegli da Anania: «…Egli è uno strumento che ho eletto per portare il mio nome davanti al Gentili e ai Re… Poiché io gli mostrerò quante cose debba patire per il mio nome» (1).

Lo Spirito sa bene quel che dice e che vuole, ma spesso non così la comunità cristiana. È necessario un certo affiatamento, un tirocinio, un rodaggio abbastanza lungo perché la Chiesa comprenda lo Spirito Santo e, Gli si sottometta totalmente. Fu certamente per amore, che i fedeli volevano impedire a Paolo di raggiungere Gerusalemme, egli avrebbe potuto cedere alle loro insistenze, ma non senza ripudiare il compito specifico a cui Cristo lo aveva chiamato; avrebbe potuto far prevalere l'amore per i fratelli sull'amore per Cristo: «…mi ami tu più di costoro?» (2).

La domanda è rivolta da Cristo a tutti noi. Lo amiamo più di tutto e di tutti? Si? Allora è tempo di non dimenticare la nostra divina vocazione, di non guardare più a convenienze e ad affetti se questi ci ostacolano, l'amore di Cristo non contrasta lo Spirito Santo, quello umano, che pur ha un suo grande valore, può contrastarlo. Noi dobbiamo ascoltare e ubbidire la voce dello Spirito di Dio che possiamo sentire quando è diretta a noi. Paolo ne seguì la guida, andò a Gerusalemme, venne perseguitato, fu imprigionato, ma imprigionato più che altro da Cristo che lo usò per portare la parola della verità.

1) Atti 9:15,16

2) Giovanni 21:15


Data: 05/09/2002
Visite: 3427
    


Contatta l'autore Invia a un amico Versione PDF stampabile
  Commenti relativi al documento

  Nessun commento

   
Altri documenti d'interesse nella stessa sezione

FEDELTA' PREMIATA
50.gif
05/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (70).jpg
Numeri 26:41-65 Come era avvenuto per il primo censimento, i Leviti furono contati separatamente rispetto al rimanente del popolo. In ques ...
aa.vv.
eVangelo
8619 dal 05/05/2009
?operazione=visualizza&id=1131&filtro=
CON GESU' SULLA STRADA DELLA SOFFERENZA
50.gif
04/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (31).jpg
Marco 10:32-45 In questo brano suggestivo ci sembra quasi di vedere Gesù che sta camminando da Gerico in direzione di Gerusalemme. Sarebbe ...
aa.vv.
eVangelo
12884 dal 04/05/2009
?operazione=visualizza&id=1130&filtro=
IL CENSIMENTO
50.gif
03/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (205).jpg
Numeri 26:1-40 Il primo censimento ordinato da Dio aveva lo scopo di stimare il potenziale bellico di Israele e Mosè vi mise mano poco dopo ...
aa.vv.
eVangelo
5980 dal 03/05/2009
?operazione=visualizza&id=1129&filtro=
CINA QUESTIONE DI PRIORITA'
50.gif
02/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (7).jpg
Marco 10:17-31 Ecco un'altra persona oggetto dell'amore e delle attenzioni di Cristo. Il giovane ricco si accosta al Signore desideroso di ...
aa.vv.
eVangelo
5820 dal 02/05/2009
?operazione=visualizza&id=1128&filtro=
© 2002-2021 eVangelo. Tutti i diritti riservati