Informazioni Rubriche Risorse Community Servizi
  Primi passi
 
 
 
  Edificazione
 
 
 
 
 
 
 
 
  Area utenti
 
 
 
Userid
Password
Ricorda dati   
Le meditazioni di eVangelo

Il Paracleto (Giovanni 14:12-21)


di RED
Trascritto da eVangelo

Il Signor Gesù sta dando ai Suoi discepoli le ultime raccomandazioni, si trova con loro per l'ultima sera, più tardi sarà incatenato nel Getsemani e tutti Lo lasceranno. Prima che ciò avvenga vuole informare i Suoi affinché non si rattristino per questo, perché Egli non li lascerà soli ma darà loro «una altro Consolatore». È importante questa promessa perché lo Spirito Santo sarà la Persona che sostituirà Gesù nella difesa nella guida e nella intercessione dei Suoi discepoli ed in ogni altro loro bisogno.

Il Signore aveva già, in altra occasione accennato a quest'opera di difesa, quando, parlando degli avvenimenti degli ultimi tempi e della violenza degli uomini verso i Suoi discepoli, ricorda loro che lo Spirito Santo avrebbe parlato per loro.

Gesù volle rassicurare i discepoli che lo Spirito Santo avrebbe fatto ciò. E noi sappiamo che lo Spirito Santo lo fece con Pietro e Giovanni davanti al Sinedrio, con Stefano davanti ai suoi accusatori, con Paolo davanti al re Agrippa e con tutti i santi che si sono trovati a combattere con le forze del male e delle tenebre.

Ma lo Spirito Santo è anche la guida per eccellenza.       Spesso i credenti si trovano di fronte a problemi umanamente insolubili e la guida dello Spirito Santo è indispensabile. Infatti, chi poteva guidare Pietro fino alla casa di Cornelio se lo Spirito Santo non lo avesse condotto, e chi avrebbe messo d'accordo i servitori di Dio, nel primo concilio di Gerusalemme, solo la guida dello Spirito Santo.

La benedetta promessa era importante per avere intercessione presso il Padre nei momenti di debolezza. Nell'epistola di Giuda siamo informati che per edificare la nostra fede occorre pregare «mediante lo Spirito Santo».    L'apostolo Paolo, dopo aver descritto tutta l'armatura del credente, sia le armi di difesa, che quelle di offesa, conclude: «Orando in ogni tempo, per lo Spirito Santo, con ogni sorta di preghiere e di supplicazioni».


Data: 15/04/2000
Visite: 7111
    


Contatta l'autore Invia a un amico Versione PDF stampabile
  Commenti relativi al documento

  Nessun commento

   
Altri documenti d'interesse nella stessa sezione

FEDELTA' PREMIATA
50.gif
05/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (12).jpg
Numeri 26:41-65 Come era avvenuto per il primo censimento, i Leviti furono contati separatamente rispetto al rimanente del popolo. In ques ...
aa.vv.
eVangelo
9619 dal 05/05/2009
?operazione=visualizza&id=1131&filtro=
CON GESU' SULLA STRADA DELLA SOFFERENZA
50.gif
04/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (185).jpg
Marco 10:32-45 In questo brano suggestivo ci sembra quasi di vedere Gesù che sta camminando da Gerico in direzione di Gerusalemme. Sarebbe ...
aa.vv.
eVangelo
14316 dal 04/05/2009
?operazione=visualizza&id=1130&filtro=
IL CENSIMENTO
50.gif
03/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (147).jpg
Numeri 26:1-40 Il primo censimento ordinato da Dio aveva lo scopo di stimare il potenziale bellico di Israele e Mosè vi mise mano poco dopo ...
aa.vv.
eVangelo
6828 dal 03/05/2009
?operazione=visualizza&id=1129&filtro=
CINA QUESTIONE DI PRIORITA'
50.gif
02/05/2009
http://www.radioevangelo.org/images/icone/foto (48).jpg
Marco 10:17-31 Ecco un'altra persona oggetto dell'amore e delle attenzioni di Cristo. Il giovane ricco si accosta al Signore desideroso di ...
aa.vv.
eVangelo
6722 dal 02/05/2009
?operazione=visualizza&id=1128&filtro=
© 2002-2022 eVangelo. Tutti i diritti riservati